La Rivista Del Manifesto
Nero Su Bianco

Infrastrutture e tecnologia le nuove sfide per Pechino

Per capire come ha fatto la Cina a svilupparsi così rapidamente bisogna necessariamente ripercorrere la sua storia e, per farlo, dobbiamo partire da lontano.

Comunque la si pensi, conoscere la storia e gli obiettivi strategici del Pcc è infatti fondamentale per comprendere quali sono le sfide della Cina. Secondo il presidente Xi Jinping il miglioramento della situazione economica del Paese ha toccato l’apice poco prima del centenario. La strada da fare è tuttavia ancora lunga. È vero che molti cittadini – per lo più contadini provenienti dalle aree rurali – sono usciti da uno stato di indigenza quasi totale. Ma è altrettanto vero che dovranno passare ancora molti anni prima che gli stessi possano godere appieno delle trasformazioni e dei vantaggi economici presenti nelle megalopoli del Paese. Quanto appena detto fa però parte del presente e del passato. Il futuro ha invece una data ben precisa: entro il 2049, infatti, la Cina intende migliorare ancora le condizioni di vita della sua popolazione attraverso una minuziosa pianificazione economica; un altro obiettivo tanto ambizioso quanto difficile da raggiungere, vista la mastodontica demografia della nazione. Nel frattempo, dallo sviluppo delle infrastrutture (decisivo, tra l’altro, l’impulso della Belt and Road Initiative) alla crescita del Pil pro capite, ogni ambito sociale ed economico cinese ha goduto di miglioramenti notevoli. E questo grazie alla flessibilità messa in campo dal partito, sempre più fulcro dello sviluppo cinese. La tecnologia – e non solo quella – ha accompagnato, passo passo, la rinascita della nazione. Ce la farà la Cina a raggiungere i suoi obiettivi? Sarà solo il futuro a dircelo.