Come investire negli immobili? Il mattone

0

La casa, da sempre considerato l’investimento sicuro per eccellenza, torna ad essere l’investimento più di moda a causa della profonda crisi economica che questa volta sta attraversando il mondo intero. La solidità del mattone si contrappone alla scarsa fiducia verso i titoli emessi dalle banche ed aziende, che spesso hanno fatto segnalare grandi insolvenze e relative perdite da parte degli investitori che avevano avuto fiducia verso queste, vedi il caso Parmalat e simili.

In questo appunto mi voglio segnalare tutti gli elementi positivi e negativi degli investimenti immobiliare, parto dall’unico veramente negativo che conosco, per investire in immobili è necessario un capitale molto più elevato  ( a meno che non ci riferiamo ai fondi immobiliari di investimento ) rispetto a tutti gli altri tipi di investimento, differenziare significa avere a disposizione molto denaro, almeno per un comune lavoratore dipendente.

I vantaggi sono invece molti di più e mi appunto i principali:

  1. Sicurezza: A patto che in fase di scelta dell’investimento vengano fatte le scelte giuste in riferimento alla tipologia di immobile e le sue caratteristiche.
  2. Redditività: L’investimento immobiliare porta sostanzialmente 2 tipologie di reddito, il reddito ricavato dalla sua gestione, quindi dall’affitto, e il reddito legato all’aumento del valore dell’immobile nel tempo.

L’investimento immobiliare in assoluto migliore è quello sulla prima casa per differenti motivi, dalla possibilità che ci offre di non pagare l’affitto a tutti i vantaggi legati ad agevolazioni sull’acquisto e sulla detrazione degli interessi passivi dei mutui sulla prima casa.

Oltre al più comune degli investimenti immobiliari, rappresentato dalla prima casa, le ulteriori formule sono rappresentate da:

  1. Fondi immobiliari di investimento
  2. Acquisto di immobili a reddito

I fondi immobiliari rappresentano uno strumento finanziario che non obbliga l’investitore ad impegnare grossi capitali come per l’acquisto di immobili fisici, pur consentendo al risparmiatore di partecipare attivamente al mercato immobiliare ottenendo parte dei profitti delle aziende che si trovano all’interno del paniere del fondo scelto.

L’acquisto di immobili a reddito viene sempre più utilizzato per costituire i fondi pensione, le cause che portano alla scelta di questo tipo di investimento sono legato alle sue caratteristiche di sicurezza e di crescita progressiva. Si tratta di acquisto di immobili che vengono venduti con in corso contratti di locazione per periodi significativi, permettono all’acquirente di avere una garanzia di rendimento rappresentata da fideiussioni bancarie sui canoni di affitto. Avendo tali caratteristiche sono degli strumenti ideali per chi intende investire sul lungo periodo ed avere una certezza di rendimento.

Articoli correlati Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.